Calisthenics Trophy

 Regolamento Burningate® Calisthenics Trophy

Anche quest’anno il Calisthenics torna in scena nel mese di settembre riconfermando l’appuntamento con il 4° trofeo Burningate.  Per la prima volta l’evento sbarca a Riccione all’interno di Xmaster 

In questi due giorni gli atleti si sfideranno in diverse gare che costituiscono il “Trofeo Burningate 2016”: “International Burningate Cup”, “Burningate endurance cup” e “Burningate strength cup”.

È un evento aperto a tutti, coloro che non parteciperanno potranno comunque assistere o accedere all’area.


English version –>> LINK

Regolamento Endurance e Strength CUP –>> LINK


Copyright © 2016 – Burningate®

Le seguenti regole dell’INTERNATIONAL BURNINGATE® CUP di calisthenics sono state elaborate da BURNINGATE®.

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo regolamento può essere riprodotto o trasmesso tramite sistemi d’archivio, sistemi di scambio file, fotocopie o altri senza la preventiva autorizzazione scritta dell’autore (fatta eccezione per brevi citazioni incluse nelle recensioni). Burningate® non potrà in alcun caso essere ritenuto responsabile per incidenti, lesioni o conseguenti danni derivanti dall’uso di questo regolamento

Calisthenics Trophy

Generic 3

TERMINI GENERALI

  1. Date:
    La competizione avrà luogo il 3-4 settembre a Riccione, in occasione della 5° edizione di X-MASTER.
  2. Organizzatori:
    L’International Burningate® Cup è organizzato da Calisthenics S.S.D., dai membri ufficiali Burningate® ed altri organizzatori fedeli al progetto Burningate® – Calisthenics evolution skills.
  3. Numero di partecipanti alle preselezioni e numero partecipanti all’International Burningate® Cup:
    • Il numero di partecipanti alle preselezioni è: illimitato
    • Il numero di partecipanti all’INTERNATIONAL BURNINGATE® CUP è: 32

3. Come qualificarsi al campionato:

  • All’International Burningate® Cup parteciperanno di diritto 24 atleti provenienti da diversi Paesi, selezionati per meriti sportivi.
  • I restanti posti ( 8 posti disponibili) verranno assegnati mediante una preselezione online.
  • NB:  il numero di posti disponibili riservati alle selezioni online, potrebbero aumentare nel caso in cui 1 o più partecipanti dei 24 selezionati di diritto, non possa prendere parte alla competizione.

4. Requisiti video preselezioni online da seguire strettamente:

  • Il video deve mostrare 1 set delle performance del richiedente, lungo massimo 90” (secondi).
  • Il video deve includere uniche combinazioni di trick.
  • Il set mostrato nel video deve essere filmato senza interruzioni, in un’unica ripresa mostrando la performance del partecipante.
  • E’ strettamente vietato eseguire montaggi video e/o compilation di diversi pezzi di performance differenti.
  • Il video deve essere caricato su YouTube intitolandolo: Qualificazioni International Burningate Cup 2016 Nome e Cognome. A questo punto il partecipante dovrà inviare il link diretto al video a: info@burningate.com.
  • Il tutto dovrà essere inviato nel seguente lasso di tempo: dal 25-07-2016 al 31-07-2016 (compreso).
  • Oltre il video sarà necessario inviare i propri dati personali:
    NOME e COGNOME
    DATA DI NASCITA
    LUOGO DI NASCITA
    CODICE FISCALE
    NUMERO DI TELEFONO
    LUOGO DI RESIDENZA/INDIRIZZO (completo)
  • I video inoltrati che non rispetteranno il regolamento NON VERRANNO RITENUTI VALIDI!
  • Burningate® si occuperà della messa online della classifica dei video ricevuti entro il 7 agosto  2016

5.Preselezioni online e selezioni:

  • La preselezione online come inserito nel punto 4 ha come termine ultimo il giorno  31-07-2016, da questa data i giudici avranno 7 giorni di tempo per visionare tutto il materiale e valutarlo considerando:
    forza
    equilibrio
    collegamenti
    isometriche
    dinamiche
    varianti
  • Il giorno 07-08-2016 verranno comunicati i risultati ed i qualificati verranno contattati da Burningate® per dare loro tutte le informazioni necessarie.
  • Ai 32 partecipanti verrà fornito il kit ufficiale Burningate® – Calisthenics evolution skills.
  • Gli atleti dovranno avere con se la fotocopia del certificato medico di sana e robusta costituzione, o documento equivalente, in modo da essere coperti a livello assicurativo.

6.I giudici:

  • I giudici saranno 3: persone di alta morale, oggettive ed esenti da conflitti di interesse.
  • I giudici non possono partecipare alla gara o fare assistenza durante le performance dei partecipanti.
LA GARA
  1. Scopi della gara:
    • Mostrare la propria padronanza e forza nella pratica del Calisthenics.
    • Divertirsi, nel massimo rispetto degli altri concorrenti, giudici e spettatori.
    • Aggiudicarsi il podio, vincendo contro ogni partecipante assegnato.
    • Poter far crescere e conoscere la disciplina.
  2. Regole di gara:
    • Durante la performance i partecipanti dovrebbero eseguire qualsiasi elemento di street workout/calisthenics che possa impressionare i giudici e aumentarne la valutazione.
    • Il partecipante può usare guanti, pesi aggiuntivi e vari elementi che contribuiscano ad aumentare la bellezza della performance.
    • In ogni round ogni partecipante può utilizzare l’aiuto di un altro atleta per un solo elemento.
    • E’ vietato durante l’esecuzione usare insulti o azioni offensive, gesti e attributi verso partecipanti, giudici e pubblico.
  1. Dress code:
    • Kit BURNINGATE® – Calisthenics Evolution Skills.
SVOLGIMENTO

FASE 1: GIRONI CON MODALITA SET RANKING

La fase 1 prevederà 8 gironi composti cadauno da 4 atleti. I gironi verranno formati tramite sorteggio il giorno stesso della comunicazione degl’otto atleti provenienti dalle qualificazioni online. Tale operazione sarà resa pubblica mediante una diretta.(I dettagli verranno comunicati entro breve).

TUTTI GLI ATLETI DOVRANNO ESEGUIRE 1 SET DELLA DURATA MAX DI 120”

OGNI SET SARA’ VALUTATO DAI GIUDICI CHE AL TERMINE DELLE ESIBIZIONI DI TUTTI I PARTECIPANTI STILERANNO E RENDERANNO PUBBLICA LA CLASSIFICA DI OGNI GIRONE. PRENDERANNO PARTE ALLA FASE 2 I PRIMI DUE CLASSIFICATI DI OGNI GIRONE.

FASE 2-FASE 3: OTTAVI DI FINALE E QUARTI DI FINALE CON MODALITA

1 VS 1 60 ELIMINAZIONE DIRETTA

Alla fase 2 approderanno i migliori 2 atleti di ogni girone.

CLASSICA FORMULA DI 1 VS 1 IN CUI GLI ATLETI AVRANNO A DISPOSIZIONE 60” PER ESEGUIRE LA PROPRIA ROUTINE. UNA VOLTA ESIBITI ENTRAMBI GLI ATLETI I GIUDICI ESPRIMERANNO IL LORO GIUDIZIO DECRETANDO IL VINCITORE CHE SI QUALIFICHERÀ’ AL TURNO SUCCESSIVO.(FASE 3 CON MEDESIMA MODALITÀ’)

FASE 4-FASE 5: SEMIFINALI E FINALE ELIMINAZIONE DIRETTA

Approderanno in fase 4 gli atleti vincitori del turno “quarti di finale”. In questa fase la modalità di 1 vs 1 60” lascerà spazio alla battle 1 vs 1 3 x 40”

BATTLE 1 VS 1 3 X 40”

L’ATLETA 1 ESEGUE 40” DI PERFORMANCE E CEDE LA SCENA AL SECONDO ATLETA CHE RIBATTERÀ’, BOTTA E RISPOSTA, PER 3 VOLTE

I vincitori della fase 4” semifinale” approderanno alla FINALE, modalità come sopra riportato BATTLE 1 VS 1 3 X 40”.

Generic 3

IV Burningate Calisthenics Trophy”  MAN Category €3000 + prices sponsored by MyProtein divided:
 
last sixteen finalist 2,5% 
quarter finalist: 5%
semifinalists: 9%
2° place: 16%
1° place: 26% + trophy

SVOLGIMENTO International Burningate® Cup Woman

Fase 1: GIRONI CON MODALITÀ’ SET RANKING

2 GIRONI COMPOSTI DA 4 ATLETE.

TUTTE LE ATLETE DOVRANNO ESEGUIRE 1 SET DELLA DURATA MAX DI 120”

OGNI SET SARA’ VALUTATO DA GIUDICI CHE AL TERMINE DELLE ESIBIZIONI DI TUTTI I PARTECIPANTI STILERANNO E RENDERANNO PUBBLICA LA CLASSIFICA DI OGNI GIRONE. PRENDERANNO PARTE ALLA FASE 2 I PRIMI DUE CLASSIFICATI DI OGNI GIRONE.

Fase 2-Fase 3 : SEMIFINALI E FINALE ELIMINAZIONE DIRETTA battle 1 vs 1 2 x 40

L’ATLETA 1 ESEGUE 40” DI PERFORMANCE E CEDE LA SCENA ALLA SECONDA ATLETA CHE RIBATTERÀ’, BOTTA E RISPOSTA, PER 2 VOLTE

SEMIFINALE :BATTLE 1 VS 1 2 X 40”

I vincitori della fase 2” semifinale” approderanno alla FINALE, modalità come sopra riportato BATTLE 1 VS 1 2 X 40”.

Generic 3

IV Burningate Calisthenics Trophy
WOMAN Category €750 + prices sponsored by MyProtein divided:
quarter finalist: 6%
semifinalists: 13%
2° place: 20%
1° place: 30% + trophy

In caso di minor numero di partecipanti le gare potrebbero subire variazioni

 

Regolamento tecnico calisthenics:

Coreografia da gara:

Ogni atleta nei tornei a eliminazione 1 vs 1, dovrà preparare delle coreografie (set) in numero e durata variabile a seconda delle prescrizioni che verranno fornite dai giudici,o federazione Burningate®, prima di ogni torneo. La natura del contenuto di questi set, è totalmente lasciata all’immaginario del concorrente, non vi è né un numero limite di skills obbligatorie, né la necessità di portare skills secondo abilità differenziate fra loro (freestyle, statiche, dinamiche etc).

Quale che sia la natura del set, esso sarà valutato da una giuria imparziale e assoluta formata da 3 o 5 giudici a seconda della gara, i quali valuteranno gli elementi portati nel set secondo le seguenti modalità:

I falli di esecuzione saranno identificati e classificati come segue:

Errore piccolo: lieve deviazione dall’esecuzione corretta, -0,10 / -0,30

Errore medio: significativa deviazione dall’esecuzione corretta : -0,30 / -0,50

Errore grande: deviazione dall’esecuzione corretta o mancata tenuta temporale minima, o non raggiungimento della skill portata o caduta: da 1 fino a annullamento dell’elemento.

Combinazioni e originalità/bonus collegamenti: elementi collegati di seguito porteranno un bonus al punteggio degli stessi in base al numero di combinazioni e alla difficoltà del collegamento da 0,1 a 0,5. Per elementi del tutto innovativi, può essere attribuito un ulteriore bonus originalità da 0,1 a 0,5 punti. Il bonus 0,1-0,5, vale solo per i collegamenti, le skill raggiunte con gli stessi, contano solo come collegamenti di fila e hanno un bonus base di 0,1.

Esempio: un atleta esegue un front lever; sale con salita ginnica (salita ventrale), e si blocca in straddle planche alla sbarra. Da qui, lancia entrambe le gambe sopra la sbarra (sino a trovarsi seduto) e si fa cadere all’indietro bloccando un back lever; passa in one arm back lever e poi scende. Esso, prenderà i punteggi base delle singole skill se eseguite perfette, (front, planche, back lever e oabl) e in più 0,4 punti bonus per aver collegato 4 skills, + 0,6 per aver usato due collegamenti di difficoltà rispettivamente di 0,1 e 0,5 (salita ginnica e  collegamento di freestyle“over the bar “ spiegato in seguito).

Parametri freestyle: nell’esecuzione di skills freestyle, oltre tutti i parametri forniti in seguito, verrà giudicata la fluidità dell’esecuzione, la non interruzione delle combinazioni e l’originalità dei movimenti.

Errori di ripetizione: la ripetizione di uno stesso elemento nel corso dello stesso set, comporterà una penalità di aumento graduale a seconda del numero di ripetizioni, da un minimo di 0,10+

Ogni giudice valuterà la gravità degli errori in modo autonomo; errori rilevati dal singolo giudice saranno insindacabili, errori rilevati da più giudici, per stabilirne l’effettiva gravità, non vi potrà essere una discordanza fra giudici maggiore di 0,5. In caso contrario, si andrà per maggioranza della giuria.

Determinazione degli errori:

Ogni elemento è valutato in funzione della posizione finale raggiunta rispetto a quella corretta (statiche) o alla corretta esecuzione richiesta (dinamiche e freestyle).

Errori quali inclinazioni angolari, arti flessi e via dicendo, saranno categorizzate nelle categorie errore piccolo-medio grande- e verrà detratto il punteggio corrispondente. Una skill può presentare diversi tipi di errori, fra loro cumulabili, sino all’annullamento completo della skill (esempio se una skill parte da 1 punto e vengono commessi due errori medi potrà essere perso tutto il punteggio della suddetta).

Codice dei punteggi

il codice è stato elaborato dai tecnici Burningate®

Il codice è pensato per garantire la valutazione uniforme e oggettiva degli esercizi di calithenics (skills), e permettere di determinare il miglior atleta in un concorso, guidare gli atleti nella composizione degli esercizi di gara, aggiornare continuamente le skills della disciplina.

Prescrizioni concernenti la difficoltà degli esercizi ;

A ogni skills è attribuito un preciso valore in punti decimali, in modo similare alla ginnastica artistica. Elementi di particolare rilevanza che non figurano nel codice, andranno preventivamente spiegati ai giudici prima dell’esibizione, in caso contrario si valuterà paragonando l’elemento portato a quello suo più prossimo nelle tabelle.

I punteggi sono stati assegnati secondo i seguenti criteri: laddove l’elemento fosse presente nel codice della ginnastica artistica sia a terra sia agli anelli, ne è stato tenuto in considerazione il valore e i differenti punteggi; essi ovviamente sono spesso diversi per le diversità insite fra i due sport (per esempio laddove una verticale agli anelli in ginnastica è cosa non valutata praticamente, poiché elemento di routine di un ginnasta, avendo abitudini di allenamento diverse, è stato deciso valutarla attribuendole un certo punteggio). Per le skills tipiche della disciplina, si è tenuto conto della difficoltà generale, dei previsti tempi di apprendimento e di un discorso di ripetibilità degli elementi per cercare di porre set bilanciati.

Statiche:

Laddove non diversamente specificato, lo stesso esercizio avrà punteggio differente se eseguito sui seguenti elementi, in ordine di difficoltà e quindi di valutazione: parallele, terra, sbarra, anelli.

Tutti i punteggi indicati si riferiscono alla prestazione perfetta del singolo elemento.

Eventuali coreografie aggiunte al raggiungimento della skill statica (camminate) a seconda dell’esecuzione porteranno un bonus da 0,1 a 0,2 punti, se la statica sarà poi mantenuta per il previsto tempo minimo.

Tempo: primo parametro di ogni statica. Una statica per essere considerata valida, deve essere mantenuta per almeno 2,5 secondi.

 

Elementi:

Planche: i punteggi indicati si riferiscono alla prestazione esecutiva perfetta del singolo elemento.

parallele terra sbarra anelli
stradlle 0,5 1 1,2 2
planche full 1,5 2 2,2 3
rondine/maltese (nb sotto) 2,5 3 3,5 4
one arm 3,5/4
varianti bonus 0,5
presa supina bonus 0,2
push bonus 0,2  Bonus 0,3  Bonus 0,4  Bonus 0,5

N.b. Con varianti, ci si riferisce a posizionamento degli arti diverso da quello canonico; eseguire il movimento con braccia incrociate, palmi sovrapposti, sulle dita, una a terra e una a diverso sostegno, etc, contano tutte come varianti. I push per dare bonus, dovranno mantenere tutti i requisiti tecnici della stessa, e raggiungere almeno il piano di appoggio delle mani. Perdita di linea, non raggiungimento del piano etc, saranno errori cumulabili sino all’annullamento del puhs. Un push molto oltre il piano d’appoggio, con effettiva risalita, (fattibile solo a parallele e anelli) includerà un ulteriore bonus di 0,5 alle parallele (per un totale di 0,7) e di 3 agli anelli (per un totale di 3,5). Se la rondine/maltese, venisse eseguita nella variante straddle, i suoi punteggi sarebbero abbassati a : 1,5  2  2,5  3.

Front e varianti:

front lever f.l. chiuso vic. assistito f.l.1 arm victorian
1 3 3,5 4 5
varianti 0,1-0,5
pulls 0,5

N.b. con varianti, ci si riferisce a presa diversa da quella canonica; mani vicine, incrociate, sulle dita, sovrapposte etc, sono considerate bonus varianti. Con Fl chiuso, ci si riferisce alla tenuta isometrica dello stesso, con bacino attaccato alla sbarra. I pulls saranno validi se eseguiti full rom, in caso contrario si parlerà di pulls ½ con punteggio bonus di 0,2

 

Human flag:

human flag Raises /rais bandiera completa pull entrata giro completo trazioni su e giù Mu/bandiera
0,8 0,3/0,5 0,6 0,2 1,5 0,7  3

N.b: con raises, si intende quei movimenti che portano l’atleta da human flag sino a posizione verticale (concentrici), per i quali sarà assegnato un bonus di 0,3. I movimenti opposti eccentrici, non includeranno alcun bonus. I pull, apporteranno un bonus di 0,5 l’uno, da intendersi eseguiti in modo perfetto. Un’entrata dinamica (salto e appendersi al volo o dopo swing) apporterà un ulteriore bonus di 0,2. Con giro completo (eseguibile solo a un palo), si intende che l’atleta dopo un raises scenda dalla parte opposta e mantenga l’isometria il tempo minimo. Le trazioni su e giù, possono essere eseguite in caso di bandiera con il corpo parallelo all’elemento di presa.

Back lever:

Back lever one arm pulls varianti
0,5 1 0,4 0,3+

N.b: i pull apporteranno bonus solo se tecnicamente perfetti; varianti, quali presa larga, sovrapposta etc, se giudicate meritevoli apporteranno un bonus di 0,3.

Verticale:

parallele terra sbarra presa prona supina sbarra Presa longitudinale anelli flag
0,1 0,2 1 1,5 2 1,5 2,5
one arm 0,5 0,7 1,5
push 1/2rom 0,1  0,1  1,5  1,5
push full (reverse muscle up) 1,5 3,5

N.b:. Con push mezzo rom, si intendono i classici hspu, con full rom si intende partenza da candela agli anelli,e discesa molto oltre il piano passante per le parallele su quest’ultime; applicheranno bonus solo se il corpo rimarrà costantemente in tenuta, eccessive inclinazioni porteranno malus sino all’annullamento della medesima.

Press to verticale.

parallele terra sbarra anelli longitudinale sbarra
straddle 0,7 1,3 1,8 2,3 2
full 1,2 2,5 2,7 3,3 3
rondine 3 3,5 4 5

N.b. la press, da intendersi rigorosamente a braccia tese, apporterà i bonus sopra elencati; piegare le braccia, o variare l’atteggiamento del corpo, comporterà dei malus al bonus da un minimo di 0,1 fino all’annullamento.

L sit e varianti:

parallele terra anelli
l sit 0,2 0,3 1
v sit 0,5 0,7 1,5
manna 3

N.b. il punteggio della squadra agli anelli, è lo stesso della ginnastica. Per il manna, prevista solo esecuzione a terra.

 

DINAMICHE:

Come per le statiche, i seguenti punteggi delle dinamiche si riferiscono alla tecnica esecutiva perfetta.

Muscle up e varianti:

mu base mu puliti -esplosivi mu slow mu 1/2 ted Hefesto german han muscle up Entrada /back lever muscle up mu ted oamu
0,2 0,5 0,4 1,5 2,5 2/3 4 4,5
varianti 0,2+ 0,4+ 0,6+

N.b: Con muscle up puliti (esplosivi), si intende che il movimento non deve essere scomposto in due parti,ma una fluida trazione esplosiva. La seconda riga, indica i punteggi bonus attribuibili in caso di varianti (variare l’ampiezza della presa, incrociarla, supinarla etc) che attribuiranno bonus maggiore a seconda della variante di muscle up che si sta eseguendo. Con i “ base” si intende muscle up non perfetti ma sempre col corpo in linea,  in cui il movimento si vede che è diviso in una parte di tirata e una di spinta. Errori quali kipping o simili, invalideranno del tutto il bonus. La variante “hefesto” sarà considerata valida solo con arrivo col corpo sopra la sbarra e le braccia tese, in caso contrario verrà abbassato il punteggio base a 1.Per i Mu mezzo ted, si intende la discesa coi gomiti verso dietro sino a che l’avambraccio sia perpendicolare alla sbarra. Con Mu ted, si intende un muscole up eseguito con controllo, nel quale i gomiti compiono un movimento verso dietro sino a passare perpendicolari alla sbarra.

Impossible e varianti:

impossible reverse cti assisted cti assisted cti
2 1 2 5

N.b. Come per tutti gli elementi, i punteggi subiranno penalità anche gravi a fronte di tecnica imperfetta.

Oap:

anelli sbarra presa prona Sbarra presa neutra
1,5 2,5 2

 N.b.  si ricorda che il parametro esecutivo base, è la completa chiusura del braccio trazionante.  Il corpo andrà mantenuto teso, col braccio non trazionante lungo il fianco, per tutta la durata del movimento.

Anelli:

Per i punteggi di tutti i passaggi da verticale, planche e rondine, riferirsi alle tabelle sopra riportate, qui vengono elencati elementi e passaggi unici degli anelli:

oap cross cross v sit lateral cross inverted cross victorian
1,5 2 3 2,5 3 5

N.b. Come per i corrispettivi alla sbarra, gli oap vanno intesi tecnicamente perfetti (copro teso, braccio non trazionante teso lungo il fianco, completa chiusura del braccio trazionante. Per i passaggi combinati quali nakayama etc, saranno valutati come per il resto delle skills, ovvero con punti bonus a seconda della natura e difficoltà dei passaggi, questo dal momento che alcuni elementi hanno un valore superiore rispetto al codice della ginnastica.

Nakayama: back lever salita in croce, viene conteggiato come un back lever + una croce + bonus combinazione dipendente dalla pulizia del movimento.

Per altri eventuali movimenti non scomponibili nelle differenti isometrie con aggiunta delle combinazioni si fa riferimento al valore presente nella sezione anelli del codice dei punteggi. Esempio l’azaryan ha un valore di 4 punti (valore in decimi x 10), stesso metodo per le varianti di essa, per le kippe avanti e dietro.

Freestyle:

Per la natura variabile degli elementi di freestyle, si è deciso di attuare una divisione: movimenti a presa costante (una parte del corpo è sempre attaccata alla sbarra/parallele),  che quasi sempre costituiscono passaggi o collegamenti per non interrompere la fluidità esecutiva, e movimenti con rilascio (nessuna parte del corpo è a contatto con la sbarra). Insite a queste, vi sono quattro sottocategorie con punteggi costanti entro una certa variabile, che identificano: movimenti chiamati “simil granvolte”, in cui tutto il corpo compie una rotazione attorno alla sbarra con il vincolo esecutivo che lo stesso, a parte gli arti con cui si effettua la presa, (gambe o mani),non deve essere a contatto con la sbarra; movimenti che comportano una rotazione attorno alla sbarra ma nei quali più parti corporee possono essere a contatto;  tutti i movimenti che l’atleta utilizza per cambiare sbarra (in tutta la loro varietà), e tutti movimenti di salita alla sbarra (kippe ginniche, varianti di muscle up freestyle, salite dorsali etc).

Eventuali aggiunte coreografiche a elementi preesistenti quali camminate a ritmo e simili, potranno apportare un bonus da 0,1 a 0,2. Il cambio al volo di mano nella presa durante le skill, o durante swing, senza compromettere la fluidità, (come invertire la presa dopo un 360) vale ulteriore bonus di 0,2 punti. Ricordiamo che, secondo le regole a pagina 1, come per le dinamiche e statiche, movimenti collegati apporteranno un bonus da 0,1 a 0,5. (Esempio, 10 elementi collegati di fila, apporteranno un bonus da 1 a 5 a seconda della difficoltà dei collegamenti.)

MACROCATEGORIE: movimenti a presa costante e con rilascio.

Sottocategorie di movimenti.

movimenti di salita 0,1 – 0,4
movimenti attorno alla sbarra 0,2-0,4
movimenti attorno alla sbarra simil granvolte 0,3-1
movimenti di cambio sbarra 0,3 – 2

Categoria con presa costante, movimenti frequenti:

giro addominale/varianti giro ventrale over the bar over the bar 360
0,2 0,3 0,5 1,5
maltese assistito straddle/full collo frontale collo reverse inverted pulls/slow
1,25/1,75 0,4 0,6 0,5 a pulls+

Down to the bar 0,3

N.b. con giro addominale, si intende la classica salita ginnica da appesi alla sbarra. Per le varianti, vedere sopra “giri attorno alla sbarra”. Con giro ventrale, si intende il movimento opposto, con ritorno al punto di partenza. L’ “over the bar”, si intende qualsiasi passaggi odi slancio in cui tutto il corpo passa sopra la sbarra per andare dall’altra parte.  La variante “360”, si fa perno sulla spalla per far volteggiare tutto il corpo raccolto sopra la sbarra e ritornare almeno con le gambe dalla parte di partenza. La rondine assistita, è la variante in cui gli avambracci poggiano sulla sbarra. Le prese frontali e dorsali col collo, implicano l’uso esclusivo di questo per reggere tutto il proprio peso. Gli iverted pulls, sono una variante  dell’hefesto, nella quale l’atleta, appeso con le braccia supinate in presa con le mani a contatto, traziona sino a toccare con le vertebre la sbarra. con “down to the bar”, si intende lanciare le gambe oltre la sbarra sino a trovarsi seduti e farsi cadere all’indietro (skill di collegamento  o uscita).

Movimenti con rilascio:

in questa categoria, sono incluse tutte le varianti di 360, e le “skills” senza contatto.

360 gluteo appoggio 360 swing 360 on the bar 540 swing 360 in piedi alla sbarra 360 presa cubitale (entrambe le spalle dislocate)
0,2 0,5 0,7 3 1,5 2

N.b. la prima variante, è quella in cui, durante il giro, i glutei dell’atleta poggiano sulla sbarra. La seconda, è un 360 dopo un’oscillazione. La terza, partendo da sopra la sbarra in appoggio. La quinta, in cui prima della rotazione solo i piedi toccano la barra. La sesta, entrambe le spalle devono essere dislocate durante l’oscillazione.  La variante 360 one arm, vale 2 punti.

Altri movimenti con rilascio

dinamici base entrata back lever + ripresa Kippe+infilata/infilata in v sit
0,2 – 0,4 2,5 2/3

N.b. i dinamici di base includono qualsiasi distacco dinamico volto solo a eseguire battiti di mani o passaggi di collegamento. L’entrata in back + ripresa, da appeso, entrare con le gambe fra le braccia come se si volesse andare in back lever, slanciarsi e riappendersi alla sbarra. lo stesso movimento senza staccare le mani e arrivando in L sit sopr la sbarra, è il successivo elemento da 3 punti.

Esempio valutazione mini set di freestyle; un atleta si appende alla sbarra, ed effettua una kipp ginnica per salire in appoggio; a questo punto, compie un 360 da sopra la sbarra, risale subito con un giro addominale,blocca un maltese assistito, passa in front lever, si aggancia col collo, esegue un over the bar 360+down to the bar+back lever isometrico, si sposta in one arm back lever e poi scende dalla sbarra. Se l’intero set venisse eseguito perfetto, senza nessuna penalità, l’atleta otterrebbe un punteggio di: 0,7(per il 360 da sopra)+ 1,25 (assisted maltese straddle)+ 1 (front)+0,4 (collo)+1,5 (over 360)+ 0,2 (down the bar)+0,5 (back lever)+ 1 per (oabl). A questi vanno aggiunti  0,8 (per aver collegato le 8 skills elencate),+ i collegamenti, 0,1 per la salita ginnica, 0,2 per il giro addominale, + eventuali bonus camminate/coreografia.  Ammettendo che non abbia eseguito camminate e che i giudici non ritengano la coreografia eseguita in modo meritevole di bonus (difficile dato che in questo caso è dato che sia perfetta,ma è un esempio), questo mini set apporterebbe  7,65 punti.

Movimenti di zavorra:

In caso di movimenti zavorrati, essi apporteranno un bonus di entità variabile sia in base alla % di zavorra usata rispetto al proprio peso corporeo, sia in base al posizionamento della stessa,  sia in base alla difficoltà dell’esercizio, in scala esponenziale.  Più è alto il valore della skill di partenza, più bonus verrà dato dall’uso di zavorre.

Eventuali zavorre da usare nei set, vanno preventivamente dichiarate ai giudici.

Movimenti di uscita:

I movimenti di uscita, sono il movimento finale con il quale l’atleta scende dalla sbarra, parallela, o elemento scenico, di una certa difficoltà.

backflip dopo swing avanti backflip in piedi a paralle/sbarra backflip seduto backflip swing indietro backflip con avvitamento.
1 1,2-2,5 2,5 2,5 3

N.b. la prima è la classica uscita ginnica, la terza si esegue da seduti sulla sbarra, spingendo con le cosce.

Eventuali uscite alternative o movimenti di freestyle a terra, andranno preventivamente comunicati ai giudici.

Le tenute isometriche vengono conteggiate nel momento in cui il corpo resta fermo. Se la tenuta è una caduta negativa continua senza fermo non viene considerata valida, il conteggio parte dal momento in cui il corpo si ferma in posizione e deve necessariamente essere tenuta per un minimo di 2 secondi

La tenuta isometrica per essere convalidata deve essere fermata da un minimo di 2 secondi ad un massimo di 3 secondi, isometrie di durata maggiore non guadagneranno un aumento del punteggio.

Qui di seguito riportiamo, per i meno esperti, una breve guida alla comprensione della tecnica e pulizia estrema dei principali elementi conosciuti:
Planche (isometria):braccia tese, schiena con protrazione scapolare o neutra , retroversione del bacino o posizione neutra, gambe tese. Se eseguita agli anelli è richiesta la rotazione esterna delle mani. Non devono essere presenti contatti tra le funi e il corpo.

Planche monoarto: eseguita senza arrotolamenti laterali, corpo teso, braccio di supporto teso, fianchi alla medesima altezza.
OAP: partire da dead hang (completamenti staccati dal terreno o qualsiasi struttura che possa facilitare il movimento), braccio inizialmente disteso di fianco al corpo.
Raggiungere la completa chiusura del mano sulla spalla corrispondente. Il livello di chiusura è utilizzato come parametro per valutare la bontà della trazione.
Front lever (isometria): braccia tese, depressione scapolare, retroversione, gambe tese..

Front lever monoarto eseguito con il braccio trazionante disteso e il corpo completamente in linea senza arrotolamenti laterali
German hang muscleup/ Hefesto: partire da dead hang, braccia inizialmente tese, si considera il movimento completo quando è completata la fase di spinta e si arriva quasi in posizione seduta sulla sbarra
TED: Spalle dietro il livello delle mani. Completare il movimento (nel caso in cui fosse sia di discesa) fino a ritrovarsi rispettivamente in posizione di appoggio. Corpo preferibilmente NON squadrato (fianchi aperti).
Handstand / Verticale: allineamento, conseguito (in linea generale) tramite apertura di spalle e retroversione. Gambe tese, punte tese.
I movimenti in mono-braccio verticale devono essere eseguiti a braccio teso.
I movimenti di verticale messicana (hollowback) devono essere eseguiti a larghezza spalle (altrimenti ne andrebbe della salute del partecipante).
Human flag/Bandiera: visto lateralmente il movimento deve essere simmetrico. Il busto ruotato verso l’alto (pancia all’aria), la linea inarcata o spanciata, vengono considerati come errori. Penalizzazione nel caso di arti superiori flessi. Il dondolamento laterale concesso solo se si collegano varianti della bandiera.
Push up / pull up di un elemento: Completa chiusura del movimento, tenendo conto di tutte le accortezze dell’elemento in questione. Il piegamento/trazione in riferimento ad una statica è da considerarsi completo quando i fianchi raggiungono il livello delle mani.
Elementi che combinano 2 movimenti: dovranno fare riferimento a tutte le accortezze descritte nei movimenti in questione.
Esempio: salita in verticale dalla posizione di planche con pulizia e tecnica, dovrà essere eseguita tenendo conto sia dei requisiti per la planche sia di quelli dell’handstand.
Muscle up: Lo slancio è consentito. La versione slow ha punteggio maggiore. Muscle up largo o TEDMU hanno punteggio maggiore. Altre varianti vengono giudicate in loco dai giudici, se non conosciute devono essere pervenute prima.

Victorian: braccia ad una angolazione di circa 60-45° rispetto al busto . spalle mani fianchi e i restanti segmenti corporei vanno posizionati in linea ad una altezza compresa tra la parte superiore ed inferiore dell’anello (se eseguita sugli anelli) o ad altezza delle parallele se eseguita alle parallele o il piiù possibile vicino alla sbarra se eseguita sulla sbarra.

Rondine: le braccia devono trovarsi ad una apertura di circa 45°. Il corpo deve essere in linea, parte alta della schiena in protrazione o neutra. L’esecuzione alle parallele con aiutanti che fermano i supporti è da considerarsi con valore inferiore rispetto a mancanza di assistenza. Ad eccezione della variante a terra , in tutti gli altri supporti il corpo deve essere mantenuto ad una altezza approssimativamente corrispondente a quella delle mani.

Salite dalla rondine: per essere considerata tale deve essere mostrata la posizione iniziale di rondine come descritta sopra.
Squadre in generale: L-sit: penalizzato sbilanciamento indietro, braccia flesse e gambe non parallele al pavimento.
V-sit e manna: penalizzate le braccia flesse ed eccessivo sbilanciamento indietro.Eventuali nuovi elementi mai presentati saranno valutabili a completa discrezione della giuria, tenendo conto di un bonus “creatività”.
I nuovi elementi dovranno essere presentati o almeno nominati alla giuria entro 2 giorni dall’esibizione.

Aspetto scenico e spettacolarità dei collegamenti e del set:
Eventuali camminate o temi di carattere scenografico.
NB: Scenografie come le camminate, eseguite in transizione tra un movimento e l’altro, dovranno essere seguite da delle tenute per essere valutate.
L’utilizzo di più varianti di una stessa skill in un set, viene valutato con un punteggio più alto rispetto ad uno carente di varianti.

Padronanza di un repertorio completo
Viene premiato positivamente chi possiede un repertorio completo, ovvero: elementi sia di spinta che di tirata, sia isometrici che dinamici, ecc.

Attenzione
Lunghe pause, eventuali facilitazioni, sovra-utilizzo della camminata, penalizzano la valutazione del set.

 

Ulteriori informazioni

Per i parametri di perfetta esecuzione tecnica di movimenti, in caso di dubbi, si può cercare su google “regolamento International Burningate® Cup” o mandare mail a Burningate®. Se persistono dubbi, si è caldamente invitati a contattare info@burningate.com


 

Copyright © 2016 – Burningate®

Le seguenti regole dell’INTERNATIONAL BURNINGATE® CUP di calisthenics sono state elaborate da BURNINGATE® calisthenics evolution skills.

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo regolamento può essere riprodotto o trasmesso tramite sistemi d’archivio, sistemi di scambio file, fotocopie o altri senza la preventiva autorizzazione scritta dell’autore (fatta eccezione per brevi citazioni incluse nelle recensioni). Burningate® non potrà in alcun caso essere ritenuto responsabile per incidenti, lesioni o conseguenti danni derivanti dall’uso di questo regolamento