Si sono concluse le tappe dell’ ITALIAN CUP calisthenics ENDURANCE & STRENGTH. Dopo Forlì sono andate in scena nelle giornate di sabato e domenica le gare di Cuneo, Roma e Paternò.

Partiamo dai risultati dell’ Italian Cup di Roma dove la gara di endurance STANDARD è stata vinta da Agostini Davide, secondo posto per Latini Emidio, terza posizione per De Loi Davide.

La categoria ADVANCED di endurance è stata una vera e propria battaglia dove spicca su tutti Moscatelli Alessandro(6’04”), seguito da Fabio Totò (6’14”), terza piazza per Nardozzi Giulio(6’53”)

La categoria Strength sotto i 65 kg di peso ha visto un buon risultato di Sabado Allain che conclude la gara al 1°posto totalizzando 18 pt, i “pesi massimi” >75 kg vedono Matani Edoardo cercare la qualificazioni alla fase finale con 22 pt. Una vera bagarre è stata invece la categoria 65-75 kg dove gli atleti si sono dati battaglia fino all’ultimo. Su tutti la spunta Vincenzo Roberto 15 dip 9 pull con un totale di 24pt, seguito da Daniele Anzimani 23pt ed una terza posizione decisa solo dopo uno spareggio. Valerio Corvo e Luca Tempera hanno infatti totalizzato entrambi 22 punti e solo il dropset ha decretato la posizione 3 a Valerio Corvo.

La tappa siciliana di Paternò ha visto un’ottima adesione alla gara ENDURANCE STANDARD ,su tutti ha la meglio Sebastiano Tripoli con un tempo fenomenale di 1’21, ottimo anche il risultato di  Gulino Samuele che con 2’24” si aggiudica il secondo gradino del podio. 3° posizione per il già noto agli addetti ai lavori Calì Gaetano. La parte di strength non è stata da meno, ottima infatti le performance di Andrea Mantello (<65 kg), atleta di spicco del calisthenics italiano freestyle che fa capire con i suoi 25 punti di essere un’atleta realmente completo. La categoria di mezzo vede al primo posto Calì Gaetano che porta cosi a termine una doppietta di medaglie con 22 pt, secondo Fabiano Giuseppe 15 pt, il gradino piu basso del podio lo guadagna Farace Angelo che totalizza 13 punti. Ultima ma non per importanza la categoria > 75 dove emergono due risultati su tutti: Davide Capocchiano primo classificato con 27 pt seguito da Privitera Giogio con 24 pt. Buona prestazione anche per il terzo classificato Romano Cristiano che ottiene il podio grazie a 18 pt.

In piemonte, più precisamente a Cuneo, grande affluenza di pubblico per questo primo vero evento ufficiale. Pronti, partenza via la categoria Endurance Standard vede subito due ottimi tempi di gara,  Mario Valle e Oscar Salomone si piazzano rispettivamente in prima e seconda posizione con i tempi di 2’16 e 2’32. Alle loro spalle Rabbia Stefano con 2’55”.  Passiamo all’Advanced, dove  Castelli Giorgio, l’atleta più atteso non delude le aspettative e porta a termine il circuito in 5’17 chiudendo i giochi per la prima posizione. Sfida al fotofinish invece per Svyna Alessio e Fischietti Nicolò che si contendono secondo e terzo piazzamento per pochissimi secondi. Alla fine Svyna con un tempo di 2’25” prevale su Fischietti che conclude terzo in 2’29”.

Cambiamo fronte e vediamo un po’ cosa è successo nello Strength. Nella categoria – 65 kg ancora una volta si metter in gioco e ancora una volta il risultato è di tutto rispetto, Castelli Giorgio porta a termine la gara con 29 pt. Dai meno 65 kg, passiamo alla categoria massima di peso, +75 kg, altissimo è stato il livello di tutti i partecipanti. Su tutti la scampa Ravaschino Mattia con 26 pt, a distanza di un solo punto, in seconda posizione Bettini Michael seguito con 23 punti da Svyna Alessio che termine il week end di gare con “argento in endurance e bronzo in strength”.

Nella categoria intermedia due atleti si sono contesi la vetta. Alla fine la guadagna Pulliero Manuel con 21 pt, complimenti anche a Meduini Michele che segue a ruota con 20 pt sigillando la seconda posizione e Squillaci Luca 17 pt.

All’Italian Cup di Forlì, le gare sono state svolte due settimane fa e i risultati sono stati i seguenti. Si è visto primeggiare nella categoria Endurance Standard ( 30 dip + 20 pull up + 10 pistols dx, sx ) il milanese Claudio Paradiso, seconda piazza per il riminese Mauro Iorio , terza posizione per Domenico Venditto. Il modenese Erik Il Drago Lugli si è invece aggiudicato la gara Endurance Advanced 
La gara Strength  ha visto la vittoria del forlivese Riccardo Galeotti con 11pt valevoli per la classifica finale di tappa, nella categoria intermedia emerge invece Tommaso Petrucci con 18 pt, seguito da Federico Mengozzi e Mario Piovaccari rispettivamente con 15 e 12 punti. La categoria di peso > 75 vede darsi battaglia due ottimi atleti dove per due punti emerge il riminese Marco Condello con 23 punti sul fortissimo Samuel Bocelli di Rosignano Marittimo con 21 punti.

Ecco i Qualificati alle fasi successive della Burningate Italian Cup che verranno tenute nell’edizione 2017 di Rimini Wellness. Presto tutte le info sull’evento e gli orari.