Trofeo Burningate 2015

 trofeo_burningate2015“TROFEO BURNINGATE”

Cervia 2015

 Per il terzo anno consecutivo si terrà sulle spiagge di Cervia, il 5/6 Settembre 2015, presso il Fantini Club, il “3° Trofeo Burningate 2015”. Sarà un evento unico, un weekend di sport dedicato a tutti gli appassionati di Calisthenics.

In questi due giorni gli atleti si sfideranno in diverse gare che costituiscono il “Trofeo Burnigate 2015”: “Burningate Cup”, “Burningate 8 to Smoke” e “Burningate P/P/P Contest”.

È un evento aperto a tutti, coloro che non parteciperanno potranno comunque assistere o accedere all’area allenamento.
TERMINI GENERALI

Le seguenti regole del campionato Italiano di Calisthenics sono state elaborate da:

BURNINGATE – Calisthenics Evolution Skills.

Date:

Il Trofeo Burningate avrà luogo il 5-6 settembre a Cervia, presso “Stabilimento Balneare Fantini Club” e prevederà le seguenti gare:

Burningate Cup

Burningate 8 to Smoke

Burningate Contest P/P/P (dip, pull up, pistol squat)

Organizzatori:

Il trofeo Burningate è organizzato da Calisthenics S.S.D., dai membri ufficiali Burningate ed altri organizzatori fedeli al progetto Burningate – Calisthenics Evolution Skills.

Numero di partecipanti:

Burningate Cup qualificazioni con metodo 1 set ranking 60”: illimitato

Burningate 8 to Smoke (*)

Burningate P.P.P. Contest: illimitato

_______________________________________________________

Come iscriversi:

Sarà possibile iscriversi al Trofeo Burningate dal giorno 20/07/2015 al giorno 23/08/2015 (compreso), compilando il modulo “iscrizione gara” ed inviandolo a calisthenics.info@gmail.com con oggetto: Iscrizione “trofeo Burningate”.

I giudici:

I giudici saranno persone di alta morale, oggettive e prive di conflitti di interesse. Preferibilmente non devono appartenere a team o ad organizzazioni partecipanti, per evitare il rischio di giudizi viziati o non oggettivi.

I giudici non possono partecipare alla gara o fare assistenza durante le performance dei partecipanti.

Burningate Cup: 3 giudici

Burningate 8 to Smoke: 1 giudice

Burningate Contest P/P/P: numero giudici variabile

 

LE GARE

 Scopi delle gare: 

Mostrare la propria padronanza e forza nella pratica del Calisthenics. Divertirsi, nel massimo rispetto degli altri concorrenti, dei giudici e degli spettatori. Aggiudicarsi il podio, vincendo contro ogni partecipante assegnato. Far crescere e conoscere la disciplina.

Regole di gara:

Le seguenti regole e valutazioni fanno riferimento alle gare “Burningate Cup” e “Burningate 8 to Smoke”.

Durante la performance i partecipanti potranno eseguire qualsiasi elemento di street workout/calisthenics che possa impressionare i giudici e aumentarne la valutazione.

Il partecipante potrà usare guanti, pesi aggiuntivi e vari elementi che contribuiscano ad aumentare la bellezza della performance.
In ogni round ogni partecipante potrà utilizzare l’aiuto di un altro atleta per un solo elemento.

L’organizzatore potrà porre sugli atleti in gara numeri e/o tatuaggi non permanenti a fine pubblicitario.

È vietato durante l’esecuzione usare insulti o azioni offensive, gesti e attributi verso partecipanti, giudici e pubblico.

Dress code:  Libero.

 VALUTAZIONE:

 

Note Generali.

La valutazione degli atleti verrà effettuata da giudici competenti del mondo “Calisthenics”. Eventuali penalizzazioni e valorizzazioni saranno in primo luogo a discrezione di questi ultimi. Ogni giudice farà riferimento, come parametro di stima positiva, ai seguenti punti elencati in ordine di rilevanza.

Elementi di forza.

La valutazione di difficoltà degli elementi sarà a discrezione dei giudici. Questi ultimi prenderanno spunto dai punteggi stilati nella ginnastica artistica.

Ogni elemento di forza, sia isometrico (minimo 2” dal momento in cui è raggiunta la posizione finale) che dinamico, per ottenere la propria massima valorizzazione dovrà essere eseguito con pulizia e tecnica.

Nel caso in cui ciò non avvenisse, i giudici potranno, a loro discrezione, penalizzare o addirittura annullare la valutazione del movimento in questione.

NB: Si potrà decidere per la grave penalizzazione e l’annullamento in seguito a: movimenti a braccia tese eseguiti “bent arm” (con flessione del gomito), a imperfezione delle skills in cui è richiesta una linea (posizione detta in gergo “a banana”), facilitazione di un esercizio tramite false grip estrema.

Collegamento tra gli elementi di forza.

Maggiori saranno gli elementi eseguiti in combinazione con controllo e fluidità, maggiore sarà la valorizzazione del set proposto dall’atleta.

Gli elementi di forza potranno essere collegati in due modi:

– braccia flesse: collegamento ritenuto più semplice;

– braccia tese: collegamento ritenuto più difficile.

ATTENZIONE: collegamenti ampi privi o carenti di tecnica saranno valutati negativamente rispetto a collegamenti esigui ma di qualità.

Consigliamo quindi di non sacrificare la tecnica per la quantità.

Ripetizione degli elementi.

Durante la prima esibizione di ogni atleta ai giudici verrà dato modo di valutare il repertorio generale dell’atleta.

Nelle sfide successive agli atleti che presenteranno un repertorio maggiore di movimenti verrà assegnato un bonus fantasia/completezza.

Il numero o le combinazioni di movimenti differenti che vengono presentati nel corso delle sfide non sono rilevanti.

Esecuzione degli elementi prettamente tipici della ginnastica artistica.

L’esecuzione di movimenti legati alla ginnastica artistica sarà valutata secondo i parametri indicati nel regolamento di tale disciplina.

Come già ribadito, movimenti che non sono perfettamente aderenti alle direttive saranno svalutati.

Se il livello di deviazione dalle direttive è molto marcato, l’elemento non sarà riconosciuto.

Questo incide ovviamente sulla combinazione di elementi: una combinazione di 2 elementi di cui 1 non riconosciuto, perde il bonus di combinazione.

Pertanto chi decide di eseguire questi movimenti è tenuto ad informarsi prima di presentarli per evitare di contestare penalità sulla decisione finale.

Consegue per esempio che parametri valutativi come:

– allineamento spalle frontale e laterale;
– presa carpea (false grip);
– range di movimento parziale;
– kipping o basculamenti;
– movimenti a corpo squadrato dove non concesso;

seguiranno le indicazioni della disciplina di appartenenza.

Movimenti di natura acrobatica.

Verranno tenuti in considerazione nel complesso della valutazione ma, per la natura del movimento calistenico nel panorama italiano, avranno un valore inferiore rispetto al lavoro di forza.

 

PRINCIPALI ELEMENTI CONOSCIUTI:

Qui di seguito riportiamo, per i meno esperti, una breve guida alla comprensione della tecnica e pulizia estrema dei principali elementi conosciuti.

N.B: le linee guida qui riportate servono per ottenere la valorizzazione massima del movimento eseguito.

Una esecuzione che segua una parziale direttiva fra quelle indicate verrà riconosciuta ma otterrà un punteggio inferiore.

Planche (isometria): braccia tese, depressione e protrazione scapolare, retroversione del bacino, gambe tese, punte tirate.

Front lever (isometria): braccia tese, depressione scapolare, retroversione, gambe tese, punte tirate.

German hang / Hefesto: partire da dead hang, braccia inizialmente tese. Calciare con le gambe svaluta il movimento.

TED: Spalle dietro il livello delle mani. Completare il movimento (nel caso in cui sia di discesa) fino a ritrovarsi in posizione di appoggio. Corpo preferibilmente NON squadrato (fianchi aperti).

Handstand / Verticale: allineamento, conseguito (in linea generale) tramite apertura di spalle e retroversione. Gambe tese, punte tese.

I movimenti in mono-braccio verticale devono essere eseguiti a braccio teso.

I movimenti di verticale messicana (hollowback) devono essere eseguiti a larghezza spalle (altrimenti ne andrebbe della salute del partecipante).

Human flag/Bandiera: visto lateralmente il movimento deve essere simmetrico. Il busto ruotato verso l’alto (pancia all’aria), la linea inarcata o spanciata, vengono considerati come errori. Penalizzazione nel caso di arti superiori flessi. Il dondolamento laterale concesso solo se si collegano varianti della bandiera.

Push up / pull up di un elemento: completa chiusura del movimento, tenendo conto di tutte le accortezze dell’elemento in questione. L’esecuzione lenta e controllata ottiene punteggio maggiore.

. Esempio 1: un planche push up pulito e tecnico dovrà essere eseguito partendo dalla posizione di planche descritta sopra (minimo 1 secondo di tenuta), per poi piegare successivamente le braccia senza perdere tutte le altre accortezze e distenderle completamente alla fine del movimento con tenuta finale di minimo 1 secondo.

– Esempio 2: trazioni in front lever con chiusura controllata e fermo in alto hanno valore molto alto rispetto al movimento esplosivo.

Elementi che combinano 2 movimenti: dovranno fare riferimento a tutte le accortezze descritte nei movimenti in questione.

Esempio: salita in verticale dalla posizione di planche con pulizia e tecnica, deve essere eseguita tenendo conto sia dei requisiti per la planche sia di quelli di handstand.

Muscle up: Lo slancio è consentito. La versione slow ha punteggio maggiore. Muscle up largo o TEDMU hanno punteggio maggiore. Altre varianti vengono giudicate in loco dai giudici, se non conosciute devono essere comunicate prima.

Squadre in generale: L-sit: penalizzati sbilanciamento indietro, braccia flesse e gambe non parallele al pavimento.

V-sit e manna: penalizzazione per le braccia flesse ed eccessivo sbilanciamento indietro. Eventuali nuovi elementi mai presentati saranno valutabili a completa discrezione della giuria, tenendo conto di un bonus “creatività”.

OAP: partire da dead hang (completamenti staccati dal terreno o qualsiasi struttura che possa facilitare il movimento), braccio inizialmente disteso. Raggiungere la completa chiusura del braccio. La chiusura del movimento deve essere eseguita sulla spalla del braccio che traziona. Aiuti nello sblocco iniziale svalutano il movimento.

Nota sulle esecuzioni monobraccio.

L’esecuzione della skill monobraccio deve essere considerato un vero e proprio movimento mono-arto. Ne consegue che il braccio che non partecipa al movimento deve essere mantenuto in una posizione che non possa aiutare l’arto che esegue il movimento. Esecuzione che non segue questa direttiva fa considerare il movimento come NON monobraccio.

Esempio chiarificatore:

Muscle up ad un braccio: il braccio che non traziona deve essere sempre mantenuto SOTTO la sbarra sino a quando non è completata la salita del braccio trazionante oltre la sbarra. In seguito per questioni di equilibrio è consentito portarlo oltre la sbarra.

Nota sulle esecuzioni con sovraccarico.

Il sovraccarico deve essere reso noto ai giudici prima che venga eseguito un certo movimento in una certa sfida. Non è necessario comunicare in quale elemento verrà impiegato. Inosservanza per questa regola comporta la NON considerazione del sovraccarico.

Aspetto scenico e spettacolare nei collegamenti tra gli elementi nei set.

Elementi scenografici come le camminate, eseguite in transizione tra un movimento e l’altro, dovranno essere seguite da delle tenute per essere valutate.

L’utilizzo di più varianti di una stessa skill in un set viene valutato con un punteggio più alto rispetto a uno carente di varianti.

N.B: Lunghe pause, eventuali facilitazioni, sovra-utilizzo della camminata, penalizzano la valutazione del set.

 UTILIZZO DEL REPLAY E REGISTRAZIONE VIDEO:

Per consentire una corretta applicazione del regolamento, le sfide verranno ripresa da diverse angolazioni per consentire una valutazione post gara.

 


 

“BURNINGATE CUP”

 SVOLGIMENTO:

La mattina del sabato 5 settembre inizierà la “Burningate Cup”, che terminerà la domenica successiva 6 settembre.

La gara prevede le seguenti fasi:

  • qualificazioni: 1 set ranking 60”
  • ottavi di finale: modalità 1 vs1 60”
  • quarti di finale: modalità 1 v 1 60”
  • semifinale: modalità 1 vs 1 3 x 40”battle
  • finale: modalità 1 vs 1 3 x 40” battle

TDS Teste di serie di diritto agli ottavi:

1 MATTEO SPINAZZOLA 1° Campionato Italiano 2015 – 1° Burningate cup 2014
2 ANDREA LAROSA 2° Campionato Italiano 2015
3 RICCARDO MANDORINO 2° Burningate cup 2014
4 VINCENZO SANTORO 1° GP Burningate Cagliari 2015 – 4° Campionato Italiano 2015
5 DANIELE INVERARDI 3° Campionato Italiano 2015 – 3° GP Burningate Cagliari 2015
6 GAGGI YATAROV 3° Burningate cup 2014
7 MATTEO CASTALDI 4° Burningate cup 2014 – 1° Campionato Italiano 2014
8 FRANCESCO FARRIS 2° GP Burningate Cagliari 2015

Note: gli atleti riportati di sopra sono le TDS (teste di serie) in ordine, in base ai risultati raggiunti nelle precedenti competizioni da settembre 2014 ad oggi. Verranno inseriti nel “Tabellone gara Burningate Cup con relative TDS”.

 

Tabellone gara Burningate Cup con relative TDS

trofeo_burningate2015_schema_tabellone

Note: Il tabellone sarà completato nelle parti mancanti con i partecipanti iscritti e qualificati alla “Burningate Cup” da Q1 a Q8 nella giornata di sabato 5/9.

FASE I: Qualificazioni: 1 set ranking 60”:

Gli atleti avranno 1 set ranking da 60” in cui mostreranno le loro capacità davanti ai giudici, i quali daranno un punteggio e stileranno una classifica generale.

16 atleti Q entreranno in classifica generale, i primi 8 (da Q1 a Q8) parteciperanno alla “Burningate Cup” entrando per posizione nel tabellone con le 8 TDS teste di serie già qualificate.

Gli atleti dalla 9° posizione alla 16° (da Q9 a Q16) saranno i partecipanti del “Burningate 8 to Smoke”.

FASE II: (Ottavi e Quarti di finale: 1 vs 1 Classic 60”)

Durante la seconda fase ogni atleta si confronterà con il proprio avversario diretto come indicato nel tabellone. I round avranno una durata di 60” a testa, al termine dei quali ogni giudice avrà appuntato il suo giudizio, che esporrà trasparentemente entro pochi secondi davanti ad atleti e pubblico decretando il vincitore.

Ottavi di finale: 1 vs 1 Classic 60

16 atleti: 8 atleti approdati dalle qualificazioni Q1-Q8 + 8 TDS qualificate di diritto.

Gli 8 atleti vincitori degli scontri diretti passeranno ai Quarti di Finale, gli 8 sconfitti prenderanno parte al torneo “8 To Smoke Burningate” assieme agli 8 atleti qualificati dalla 9° alla 16° posizione Q9-Q16.

Quarti di finale: 1 vs 1 Classic 60

Accederanno gli 8 atleti vincitori degli Ottavi di Finale del “Burningate Cup”.

FASE III: (Semifinale e Finale): 1 vs 1 3×40”

Alla terza fase approderanno i quattro vincitori dei Quarti di finale, i quali si sfideranno in un 1vs1 ad eliminazione diretta in modalità 3 x 40” in stile battle.

L’atleta A (sorteggiato tramite lancio della moneta) eseguirà 40” di performance e cederà la scena al secondo atleta B che ribatterà; botta e risposta (A-B/A-B/A-B) per 3 volte. I giudici alla fine delle 3 mini routine da 40” decreteranno il vincitore. I 2 vincitori accederanno alla finale.

Semifinale:              4 atleti vincitori dai Quarti di Finale

Finale:                       2 atleti vincitori dalla semifinale

 


 

“8 TO SMOKE BURNINGATE”

L’EIGHT 2 SMOKE è una novità assoluta nelle competizioni di Calisthenics, una vera e propria scommessa firmata Burningate!

Questa modalità di gara è una variante dell’1vs1 battle, nella quale 8 atleti si sfidano a rotazione in 32’ Con l’estrazione si decreta l’ordine di ingresso degli otto partecipanti: il primo atleta A sorteggiato inizia una mini routine, un set, di massimo 30″. Una volta conclusa la performance di A, il secondo atleta B mostra a sua volta un set-routine di massimo 30. Conclusa questa prima manche, la giuria in pochi secondi emette il verdetto. Chi vince conquista 1 punto e si aggiudica il titolo di “campione della manche” e resta in gioco mentre l’atleta che è stato battuto si accoda nella fila degli sfidanti.

La gara procede con l’ingresso dell’atleta C che sfida il vincitore tra A e B (C vs A o C vs B). L’ordine d’ingresso si modifica in base ai risultati delle singole sfide (chi vince rimane, chi perde si accoda alla fila). La competizione termina quando un atleta raggiunge 8 punti o allo scadere del trentaduesimo minuto di gara; in quest’ultimo caso chi ha più punti viene decretato vincitore.

(*)Modalità di gara:

16 atleti in gara, 8 dalle qualificazioni (da Q9 a Q16) + 8 atleti uscenti dagli ottavi, 2 gironi (Gruppo 1 e Gruppo2) da 8 formati mediante sorteggio (gli atleti da Q9 a Q16 e quelli sconfitti dagli ottavi verranno accorpati ed estratti per formare i due gruppi).

> Gruppo 1: 4 atleti non qualificati + 4 atleti uscenti agli ottavi.

> Gruppo 2: 4 atleti non qualificati + 4 atleti uscenti agli ottavi.

> Gruppo Final Round: I primi i 4 classificati dei gruppi 1 e 2 parteciperanno al round finale che si svolgerà nella giornata di Domenica 7 Settembre.

Quando ha termine la gara? Come decretare il vincitore?

Allo scadere dei 32’, se nessun atleta raggiunge il punteggio massimo di 8pt necessari per la vittoria, la gara terminerà comunque e la classifica sarà stilata in base ai punti che ogni atleta si è aggiudicato durante i 32’. Il vincitore sarà l’atleta con il maggior numero di punti.

ESEMPIO (allo scadere dei 32’)

Atleta A: 7 pt

Atleta B: 6 pt

Atleta C: 5 pt

Atleta D: 5 pt

Atleta E: 1 pt

Atleta F: 2 pt

Atleta G: 3 pt

Atleta H: 4 pt

Nell’esempio riportato il vincitore sarebbe l’atleta A con 7 pt. Balza all’occhio come C e D siano potenzialmente 3° e 4° classificato avendo lo stesso punteggio. In questo caso i due atleti si sfideranno esibendosi per altri 30” extra ciascuno dando tutto quello che possono per consentire ai giudici di stabilire chi dei due meriti la terza posizione.

In caso di pari punti per tre atleti verrà utilizzata la stessa modalità. Tutti e tre i partecipanti si esibiranno a turno per 30” extra e verranno decretate le posizioni mancanti.

> GIRONI DI QUALIFICAZIONE (Gruppo 1 e 2):

In caso di tempo scaduto (termine dei 32’) senza nessun atleta a 8 punti, passano i 4 atleti con i punteggi più alti.

In caso in ultima posizione utile per Q ci siano 2 o più atleti a pari punti questi ultimi si sfidano esibendosi per altri 30” extra ciascuno. Al termine dei miniset aggiuntivi i giudici decretano l’atleta vincente.

In caso di 4 atleti che raggiungono 8pt ciascuno nell’arco dei 32’ si prosegue nel seguente modo: l’atleta che raggiunge per primo 8 pt si qualifica e lascia la gara, la quale prosegue con i restanti 7 atleti che continuano la sfida a rotazione. Il secondo atleta che raggiunge 8 pt si qualifica e lascia la gara, la quale prosegue con i restanti 6, così a seguire finché 4 atleti non avranno ottenuto 8 punti ciascuno entro il termine max di 32’. In tal caso la gara termina e il Gruppo 1 e 2 hanno i loro 4 qualificati (4 per gruppo 1 e 4 per gruppo 2).

> GIRONE FINALE (Gruppo Final Round):

Nel caso in cui la gara termini allo scadere dei 32’ senza che nessun atleta raggiunga il punteggio massimo di 8 pt, vincerà il “Burningate 8 to Smoke” l’atleta con il punteggio più alto ottenuto nel tempo di gara. Il 2° e 3° posto verranno assegnati in base ai punteggi ottenuti (in caso di parità si terrà un round extra di 30” ad atleta).

Nel caso in cui un atleta raggiunga per primo 8 pt entro 32’, si aggiudicherà la vittoria del “Burningate 8 to Smoke”. Gli atleti seguenti che otterranno gli 8pt si aggiudicheranno il 2° e 3° posto.

Nel caso in cui, nell’arco di 32’, solo uno o due atleti riuscissero a raggiungere gli 8 pt, le posizioni mancanti per il podio verranno decretate in base ai punteggi ottenuti.

ESEMPIO: Atleta A vince la competizione conquistando entro il tempo max 8 pt, riesce a guadagnarsi la seconda posizione l’atleta B che sempre entro i 32’ taglia il traguardo degli 8 pt.; il tempo gara scade; in gara rimangono 6 atleti che non sono riusciti a conquistare gli 8 pt.; la terza posizione verrà assegnata in base ai punti ottenuti allo scadere del tempo gara:

ESEMPIO:

Atleta A: 8 pt (1° posto)

Atleta B: 8 pt (2° posto)

Atleta C: 3 pt

Atleta D: 3 pt

Atleta E: 5 pt

Atleta F: 2 pt

Atleta G: 6 pt (3° posto)

Atleta H: 4 pt

È chiaro dall’esempio che la terza posizione verrà assegnata all’atleta G che non è riuscito entro 32’ a raggiungere il traguardo i 8 pt ma al termine del tempo gara è stato comunque l’atleta con il punteggio più alto ottenuto.

Nel caso in cui la terza posizione prevedesse due atleti con lo stesso punteggio si procederebbe con il round extra da 30” ad atleta.

 


 

”BURNINGATE P.P.P. CONTEST”
PUSH/PULL/PISTOL (P/P/P)

 Il P.P.P. CONTEST è articolato sull’esecuzione di 3 ESERCIZI-GARE: Dip, Pull up e Pistol Squat.

Tipologia Gara:

Dip, Pull Up, Pistol Squat

Criterio valutazione esercizio:

  • Numero ripetizioni RT
  • Peso corporeo atleta KG

Punteggio Atleta:

RT x KG = Y

N° RT x Peso corporeo KG = Y Punteggio Finale

MAX RT PULL UP:

trofeo_burningate2015_pullup

L’esecuzione sarà ritenuta valida solo nel caso di movimento completo arrivando col mento oltre la sbarra ed 1” di isometria in basso a braccia distese. Le gambe vanno messe a semisquadra: coscia parallela al pavimento e ginocchio piegato. Le ragazze potranno tenere le gambe distese e adottare la presa più congeniale a loro (sia inversa che prona sono accettate). La larghezza della presa dovrà essere all’incirca quella delle spalle. Ripetizioni slanciate non saranno ritenute valide.

MAX RT DIP:

trofeo_burningate2015_dip

L’esecuzione sarà ritenuta valida solo nel caso di movimento completo arrivando con l’omero parallelo al terreno (spalla in linea con gomito) ed 1” di isometria in alto a braccia distese (gomito in lock out). Il corpo dovrà stare in hollow body per tutta l’esecuzione dell’esercizio. In caso di altezza dell’atleta superiore all’altezza necessaria delle parallele sarà permesso flettere le gambe. Ripetizioni slanciate, gomito non in lock out, rom non raggiunto, non saranno ritenute valide.

MAX RT PISTOL SQUAT:

trofeo_burningate2015_pistol_squat

L’esecuzione sarà ritenuta valida solo nel caso di movimento completo, prevedendo la massima accosciata e il ritorno in massima estensione. Si terrà come conteggio finale la sommatoria dei massimali per ogni gamba. Per massimali si intende il numero di ripetizioni eseguite consecutivamente per ogni gamba. È ammesso solo un cambio gamba. Le mani nella parte bassa del movimento non devono toccare il pavimento, pena annullamento della ripetizione. Il piede sollevato non dovrà essere utilizzato per assistere nell’esecuzione dell’esercizio, pena annullamento della ripetizione.


Queste sono le 3 gare che compongo il “Burningate P.P.P. Contest”. Per partecipare al contest, e quindi alla premiazione del 1°, 2° e 3° posto del contest, è obbligatorio partecipare a tutte e 3 le gare.

Vincerà il “Burningate P.P.P. Contest” chi totalizzerà il punteggio più alto risultante dalla sommatoria delle ripetizioni moltiplicato per il peso corporeo dell’atleta. Se un atleta esegue 15 ripetizioni nella gara di pull-up, il punteggio finale in questo esercizio sarà di 15rt moltiplicato x KG. Il punteggio totalizzato in ogni gara verrà quindi sommato per decretare il vincitore del trofeo. Se dovesse esserci una parità di punteggio nella classifica finale i contendenti si sfideranno in una gara di MAX RT RING MUSCLE UP. Chi esegue il maggior numero di ripetizioni di muscle up agli anelli si sarà aggiudicato la prova. La forma ritenuta valida sarà spiegata dai giudici in loco.

COMPETIZIONI FEMMINILI

Si prega, prima di iscriversi alle gare, di contattare l’organizzazione, scrivendo a calisthenics.info@gmail.com illustrando a quali gare si vorrebbe prender parte.

PREMI:

Per i partecipanti al Burningate PPP contest e Burningate 8 to smoke, i premi prevederanno un set burningate per i primi 3 classificati (vi stupiremo).

Per i partecipanti al Burningate CUP è previsto un montepremi che sarà suddiviso nel seguente modo:
1° Classificato: 35%
2° Classificato: 22%
3° Classificato: 15%
4° Classificato: 10%
5°, 6°, 7°, 8° Classificato: 4%

RENDEREMO NOTO QUANTO PRIMA IL PRECISO AMMONTARE DI OGNI PREMIO.


METODO ISCRIZIONE:

Per iscriversi si hanno 3 modalità ed è possibile selezionarne unicamente una per ogni iscritto/nominativo:

> Burningate CUP
> Burningate P.P.P. Contest
> SOLO MEETING

È possibile iscriversi ad una sola competizione tra le opzioni presenti: Burningate CUP, Burningate Contest PPP, Solo Meeting.
Una volta completato il pagamento dovrai inviare in risposta alla mail dell’ordine che riceverai (controlla nello spam se non la trovi) o scrivendo a calisthenics.info@gmail.com i seguenti dati:
> Numero ordine (#numero),
> Codice Fiscale del partecipante
> Nome Cognome del partecipante
> Data e Luogo di Nascita del partecipante
> Indirizzo email del partecipante
> Indirizzo di residenza completo del partecipante
> Taglia Tshirt

che serviranno alla compilazione dei moduli specifici e nominali. Nel caso di Partecipante Minorenne, il foglio potrà esservi inviato da far firmare ad un tutore legale (genitore o altro), portandocelo allegato a fotocopia della Carta D’identità del Tutore; oppure facendosi accompagnare dal Tutore e firmando in loco.
Iscrivendosi a una delle gare – Burningate Cup o Burningate contest PPP – ,  si è automaticamente iscritti ad entrambe le giornate.
Per coloro che non intendono gareggiare è possibile iscriversi alla sola giornata di domenica 6 settembre, nella quale è programmato il meeting.Chi è interessato unicamente a vedere le gare, non necessita di alcuna iscrizione, potrà venire ad assistere ma dovrà sostare al di fuori delle delimitazioni presenti.
Le quote di partecipazione comprendono l’assicurazione ed il pacco gara.
Riceverete, alla conclusione dell’ordine, un’email contenente il link per scaricare il biglietto da presentare il 5 ed il 6 settembre. SE NON RICEVESTE L’EMAIL, VERIFICATE NELLO SPAM!!!

PER ISCRIVERTI ==>  CLICCA QUI
LEGGI ATTENTAMENTE LE ISTRUZIONI QUI SOPRA RIPORTATE. LE TROVERAI ANCHE NELLA DESCRIZIONE ALL’INTERNO DELLO SHOP

SE HAI DOMANDE O DUBBI PUOI SCRIVERCI VIA EMAIL O DIRETTAMENTE SULLA PAGINA EVENTO FACEBOOK, SAREMO FELICI DI RISPONDERTI: PAGINA EVENTO FACEBOOK


 

 PROGRAMMAZIONE GIORNATE:

 Sabato 5 Settembre:

09:00 Peso atleti partecipanti al “Burningate P.P.P. Contest”
09:15 − 10:30 Qualifiche ”Burningate Cup” 1 set ranking 60”
10:30 – 11:30 Gara Dip
11:40 – 12:30 Ottavi “Burningate Cup” 1vs1 60”
12:30 – 13:30 Gara Pull Up
13:30 – 15:30 Sorteggio “8 To Smoke Burningate”, pausa pranzo
15:30 – 16:00 Gruppo 1 “8 To Smoke Burningate”
16:15 – 16:40 Quarti di finale “Burningate Cup” 1vs1 60”
16:45 – 17:15 Gruppo 2 “8 To Smoke Burningate”
17:30 – 18:30 Gara Pistol Squat
19:00 Premiazioni “Burningate P.P.P. Contest”

 

Domenica 6 settembre:

10:00 – 10:30 Gruppo Final Round “Burningate 8 To Smoke”
10:45 – 11:15 Semifinale “Burningate Cup” 1vs1 3×40”
11:20 – 12:00 Finale “Burningate Cup” 1vs1 3×40”- Premiazioni
12:00 – 18:00 Premiazioni “Burningate Cup”; Meeting

Un pensiero su “Trofeo Burningate 2015”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *